Frammento di una teogonia

Ecco una prima storia, che in qualche modo può essere il frammento di una teogonia. E’ ambientata sull’Isola Boscosa, di cui ho riportato il nome sulla mappa. Dell’isola di Selemna si parla più avanti.

Tulius, il Re immortale dell’Isola Boscosa, aveva costruito il suo palazzo in cima ad una rupe. Ai piedi della rupe c’era una caverna, in cui viveva una sibilla che leggeva il futuro nelle corolle dei fiori. Il Re amava la sibilla, che però lo evitava, perché i fiori le avevano detto che il loro amore era impossibile: il dio del fuoco aveva lanciato una maledizione sul Re e sulla Sibilla. Il loro amore avrebbe potuto uccidere la sibilla ed esiliare il Re nel mondo infero. Il potere del Re non era infatti grande quanto quello del dio del fuoco, che aveva creato l’isola innumerevoli anni prima. Il Re era pronto ad affrontare qualsiasi pericolo, pur di non rinunciare al suo amore per la sibilla. Il dio del fuoco sperava che il Re lo sfidasse, in modo da potersene sbarazzare e rimanere l’unico Dio dell’isola.
Il Re si recò dalla Sibilla e le disse che era pronto a affrontare gli effetti della maledizione e che l’avrebbe difesa dall’ira del Dio del Fuoco. Il Re informò anche la Regina della sua decisione. La Regina ne fu adirata e spaventata e decise di abbandonare l’Isola.
Una notte, il Dio del Fuoco scagliò un fulmine contro il secolare albero sacro che cresceva di fronte alla caverna della Sibilla. Lei, terrorizzata da questo segno divino, salì al palazzo del Re e gli chiese di proteggerla.
Il Re si rivolse alla Dea della Pioggia, supplicandola di venire in loro soccorso. La Dea acconsentì e scatenò un temporale che spense l’incendio che stava bruciando l’albero sacro. La Sibilla da allora visse nel palazzo reale, sotto la protezione della Dea della Pioggia. Il Dio del Fuoco, risentito, attendeva l’occasione di vendicarsi, ma non osava sfidare apertamente la Dea della Pioggia.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s