Guerra a Selemna

L’isola di Selemna era divisa in due regni. Il regno di Rubea a Oriente delle montagne e il regno di Nima a Ovest. Grazie allo sfruttamento delle miniere d’oro dell’isola di Fastiva, Rubea divenne una città ricchissima e il giovane e ambizioso Re Parius decise di tentare la conquista di Nima. Parius raccolse un grande esercito, con il quale attraversò il passo di Eulora all’inizio della primavera. I Nimeriti riuscirono ad approntare sul passo una difesa consistente, ma molto inferiore numericamente rispetto all’esercito degli invasori. Il contingente di Nima, guidato da Cisseus, capitano dei cavalieri di Ekisia, raccoglieva truppe provenienti da tutte le città del regno, tranne le più meridionali, troppo distanti dalla regione di Eulora per poter inviare in tempo i propri soldati. Le città di Ekisia e Nima fornirono cavalieri e fanti, Eulora due divisioni di arcieri. La mattina in cui era previsto che l’esercito rubeano raggiungesse il passo, Cisseus inviò fanti e arcieri ad occupare le due fortificazioni erette ai due lati del passo, mentre la cavalleria si schierò al centro della valle. La cavalleria rubeana avanzò in mezzo alla valle, mentre il grosso della fanteria diede l’assalto alla fortificazione meridionale. Ben presto la battaglia infuriò sia sugli spalti che nel fondovalle. Cisseus e gli altri cavalieri di Nima riuscirono a contenere l’avanzata di Parius, disperdendo i cavalieri getani disposti sull’ala destra dell’esercito rubeano, ma la fortificazione meridionale dovette presto capitolare, con perdite gravissime da parte degli uomini di Eulora ed Ekisia che la presidiavano. Cisseus tentò un disperato attacco centrale, caricando la cavalleria pesante guidata da Parius in persona. Le perdite dei cavalieri di Rubea furono ingenti, ma Parius uscì illeso dallo scontro, mentre la cavalleria pesante di Nima venne interamente sterminata. Le uniche divisioni nimerite che riuscirono a contenere le perdite furono il presidio della fortificazione settentrionale, al comando di Rensen di Eulora, e la cavalleria leggera guidata da Ronabus. Questi, quando ebbe notizia della morte di Cisseus, diede l’ordine della ritirata. Anche se l’esercito di Parius aveva subito perdite consistenti, ora la strada verso la conquista di Eulora era aperta. L’invasione del regno nimerita aveva avuto il suo sanguinoso inizio.

Annunci
Articolo precedente
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: